Booklist: recensione : I libri di fine e inizio anno.

Scusate per la lunga attesa, e il ritardo di questa recensione , ma dall’ultima che ho pubblicato , ho avuto degli impegni , ma sono felice di dirvi che in tutto questo ho letto molti libri e sono felice di raccontarveli .

 

  1. L’Hobbit di J R R Tolkien 3425488_235694

Questo libro  è fantastico. Non c’è nulla da aggiungere.

Ce lo avevo da un po in casa ma non avevo mai pensato di aprirlo , ma questa estate provando a colmare il tempo che mi separava dall’inizio della scuola l’ho finalmente letto e….

u73ZE.gif

è stato come buttarmici dentro , letteralmete.

Tolkien ha una scrittura leggera e vivace che ti trasporta e ti guida in mezzo alle caverne più inospitali , fino alle foreste più fitte della Terra di mezzo come se partissi all’avventura con il povero Bilbo.

Ho preso subito in simpatia questo povero sciagurato, per sfortuna divina si è ritrovato in balia di un gruppo di nani e di un mago un pò sopra le righe.

E’ incredibile come il più piccolo essere riesca a cavarsela nelle situazioni più dure e ritornare a casa sano e salvo, e facendo scatenare una guerra lunga tre libri , solo per un caso molto gliellato .

Avrei anche il signore degli anelli , da qualche parte , impolverato solo soletto come un eremita….ma preferisco lasciarlo al suo ritiro spirituale che è meglio….

 

 

tumblr_mfzlwdMmr61qf4sbho1_500.gif

 

2 . Cercando Alaska di John Green 

cercando-alaska.jpg

 

Io non lo posso definire un libro. Lo sminuirebbe troppo. Non riesco a chiamare questo capolavoro altro che un manuale di vita.

Perchè è quello che è . Tutti nella vita ci troveremo nei panni di Miles , acerbi ragazzi e ragazze , che mai  una volta nella vita hanno  fumato una sigaretta o disobbedito alle regole , ancora dentro l’involucro familiare e subito dopo catapultati in un mondo che ci hanno fatto etichettare da sempre come “sbagliato”; tutti ci siamo trovati in questa condizione e tutti una volta nella vita hanno incontrato la loro Alaska Young , cioè la parola “sbagliato” fatta persona.

Alaska Young è quel personaggio che ci porta alla luce e che ci fa scoprire il mondo vero , quel mondo che ci hanno obbligato a rinnegare e che ormai non possiamo più evitare perchè sarebbe come nasconderci dalla realtà.

Alaska è anche il lato malinconico della trasgressione , giovanile , di una ragazza che non riesce a rimediare agli errori del passato e che passa da stronzetta senza paure  , a una ragazzina insicura e malinconica .

Il viaggio di Miles , alla scoperta della vera Alaska e della via d’usucita del labirinto della vita , è un percorso che ti fa capire gli errori , alcuni che puoi capire solo se li hai commessi , e del rimpianto della vita non vissuta a pieno.

E del perdono. Al perdono a noi stessi e agli altri ,  il perdono è la solo via d’uscita dal labirinto della vita e del dolore.

John Green ha creato un’ Alaska Young che interpreta la vita vera e spericolata  in tutte le sue forme e ce l’ha fatta assaporare e comprendere , facendoci capire noi stessi .

looking-for-alaska.jpg

 

3. Queen of Shadows di Sarah J Maas 

http%3A%2F%2F36.media.tumblr.com%2Faf91e60bb8d1e653a69c76f2af3d6455%2Ftumblr_nkyfe6XEWj1u0il5ao2_1280

 

 

Perfetto. Questo libro è quello che avrebbe dovuto essere. Mi ha estasiata , compiaciuta, emozionata , commossa come non avrebbe mai potuto fare altrimenti.

Per me questa serie può finire anche qui , perchè il mio animo disperato ha trovato pace, e dopo mesi di agonia , pianti sfrenati e sofferenza psicologica , vendetta è fatta!!!

Questo libro è stato uno dei più belli che io abbia mai letto in assoluto , vi giuro che ho minacciato mio padre per farmelo scaricare in Ebook , il giorno esatto dell’uscita.

Non ho aspettato nemmeno un secondo di più , le mani mi tremavano dalla felicità.

Anche se in Inglese , ho letto QoS , abbuffandomi letteralmente senza mai smettere  e in cinque giorni l’ho completato.

 

Devo parlane. Devo esprimere quello che sento. Non resisto più! Spoiler o non spoiler io non mi fermo più!!

Aelin dopo mesi , in missione su un altro continente , torna dove le novelle sono cominciate : a Rifthold.

Convinta del suo piano , prima di riprendersi il regno deve vendicarsi delle persone che l’hanno fatta diventare un mostro.

Scoprendo cosa è successo in città dopo la sua assenza , Aelin è presa dallo stupore e dalla rabbia per la cattura di Aedion e Dorian , e scarica , naturalmente la sua furia frustrata su Chaol , che non si sa come, ha cominciato a fare veramente qualcosa.

Dovendo rinunciare ai suoi piani di vendetta Aelin è costretta  a scendere a patti con Arobynn e a ritrovarsi con vecchie amicizie.

Qui dopo tanto tempo ritroviamo Lysandra, che non ci crederete , ma è diventata il mio personaggio preferito in assoluto. (ps io la scippo infinitamente con Aedion e spero che alla fine di questa saga , qui succeda qualcosa..).

 

Lo so , quelli che hanno letto le novelle penseranno , ” ma che ti sei fumata?!”, ma solo leggendo il libro capirete !

Chaol , ormai a capo di una banda di ribelli , si vede costretto a tenere nascosti , e a fallire , i suoi piani di liberazione del Principe a Aelin , che gli ha letteralmente e brutalmente schiaffeggiato la verità in faccia.

 

Ok premetto e lo dico chiaro e tondo , più che altro per non illudere i vostri cuoricini speranzosi…Chaolaena è sotto terra , Chaolaelin non è mai proprio esistita.

dopo questa rivelazione potete fermarvi un minuto e piangere fino allo sfinimento se proprio ne avete bisogno…..

Ok, dopo questo momento di silenzio molto sentito proseguiamo;

Il nostro sconsolato capitano/mollato/solo come un cane è accompagnato da una versione femminile di Legolas ,solo però con i capelli scuri; io ho adorato Nesryn fino all’ultimo capitolo, ed è riuscita a fare l’impossibile: dare un senso a Chaol .

Infatti il nostro amichetto dopo essersi depresso per quasi mezzo libro , comincia finalmente a trovare la sua compagnia stimolate…e non aggiungo altro.

( io li shippo un botto).

Intanto dopo un entrata quasi spettacolare , con tanto di fumo allucinogeno , la nostra Aelin / Machete/ Fire-bitch-queen , travestita da ballerina, si intruffola alla festa di compleanno del nostro Principe posseduto e davanti a tutti libera il nostro amatissimo , Aedion .

La riunione è stata la cosa più commovente (e esilarante)scena mai letta.

Non riesco a spiegarvela.

Peccato che il momento viene interrotto, dal nostro principe/strafigo/fae che d’improvviso ,spinto da una nostalgia , corre a ritrovare la sua regina.

Questo uomo mi ha sconvolto la vita, un attimo non c’è e un’attimo dopo succede il finimondo.

Comincia persino a vedere Aelin come una donna , più che come un furetto , e poi si accendono le scintille e ……

Spazio all’immaginazione.

E poi la parte che mia commosso di più. Lo sapevo che sarebbe successo. Ho aspettato questo momento da quasi un anno e finalmente è avvenuto.

La scena in cui Aelin va alla tomba di Sam e gli dichiara il suo eterno amore, sara scolpito dentro la mia mente per sempre.

L’ho sempre saputo. Aelin o Celaena , non ha importanza , Sam era il suo “suol mate” e questo lo ha provato.

non posso dirvi di più .

Tranne che Arobynn finalmente è stato amazzato da…..

e no questo è un segreto! 😉

4 . La contessa segreta di Eva Ibbotson 

12485933

Ogniuno dovrebbe leggerlo. Scritto davvero , davvero bene.

Eva Ibbotson ha fatto un vero e proprio capolavoro, e la scrittura è così leggera, veloce , scorrevole che è come farsi trasportare dalle onde del Volga verso San Pietroburgo e tra le steppe Russe ,per poi andare nella campagna del dopo guerra Inglese , stile Downton Abbey .

La storia racconta di una contessa russa , scampata alla guerra e poi fuggita in Inghilterra che dopo aver perso tutto , va in segreto a lavorare come domestica , in una villa di campagna , dove incontra il suo proprietario…pronto a sposarsi ,con una ricca e un po scellerata ereditiera , che pagherà suo debito e salverà la casa di famiglia , sempre se….

La contessa segreta è uno di quei libri che non puoi smettere di rileggere all’infinito…

5. Deathless di Catherynne M Valente

catvalente-deathless.jpg

La più bella , fantastica e crudele favola che io abbia mai letto.

Deathless è uno di quei libri che leggi una volta sola e ti rimangono impressi per sempre.

E’ come una giostra che gira , egira e gira , fino a quando questa non si ferma e tu ti trovi dispersa senza meta. E’ la storia dentro la storia.

E’ la favola che si ripete di continuo e che finisce con la morte dell’immortale e che risorge per prendere posto in un’altra storia.

La favola di Marya Morevna e della Morte di Koschey l’immortale è qualcosa che va oltre , la favola stessa. E’ come una matrioska che si schiude piano , piano facendola ritornare alla forma originale.

La Valente ha rielaborato uno dei racconti più interessanti della letteratura popolare russa e la fatto diventare un capolavoro , che ti divora, parla per parola fino a quando non ti lascia senza fiato.

L’h amato dall’inizio , fino , all’ultimo fine.

6. Six of Crows di Leigh Bardugo 

Six-of-Crows.jpgSe si può superare l’insuperabile all’ ora questa è una prova.

Leigh Bardugo ha scritto il caso letterario dell’anno con SoC ; il più spregiudicato, dinamico , cinico , fantastico  libro del 2015.

Il mondo dei grisha ritorna a risplendere con questa nuova serie e un attesissimo sequel per la fine di quest’anno , e questa volta si tinge di grigio e sembra una mission imposible , con una fine altrettanto catastrofica , come gloriosa.

Kaz Brekker giovane boss della banda a capo del quartiere mal famato di Kettedram , viene ingaggiato per compiere la missione più suicida di sempre ; il prezzo diventare ricchi fino a stare male.

Per questo deve cercare la gente  giusta per l’occasione.

Una spia, una Grisha lontano da casa , un giramondo, un pistolero con il vizio del gioco e un prigioniero pieno di vendetta.

Questa improbabile squadra si avventura , si scontrerà con il freddo più rigido , le trappole più mortali e i segreti più nascosti per finire a riuscire e ritornare sani e salvi per poi essere sbaragliati e divisi dal comissionatore.

Six of Crows vi stupirà come nessun altro .

 

Spero di essere stata esaudiente e se volete leggete la mia fanfic di il trono di ghiaccio su Wattpad,

 

Xoxo Chiara

Theadrops,love, payn…in summary evrithings of Sam Cortland

Sabia que el mundo seguía su curso, indiferente a la muerte de un joven, ignorante incluso de que hubiera existido y respirado, de que la hubiera amado. Odió al mundo por seguir girando. Tal vez si Celaena no se levantaba nunca, no tendría que girar con él.
La Asesina del Imperio, The Assassin’s Blade: The Throne of Glass Novellas. Sarah J. Maas
When we die, do you think we’ll be punished for the things we’ve done?
Sam Cortland.

“When we die, I don’t think the gods will even know what to do with us.”

I get scared too,” he murmured onto her skin. “You want to hear something ridiculous? Whenever I’m scared out of my wits, I tell myself: My name is Sam Cortland…and I will not be afraid. I’ve been doing it for years.
Sam Cortland – The Assassin and the Empire by Sarah J. Maas

If you want to make me cry, this is how to do it.

She didn’t want to go out into a world where he didn’t exist. So she watched the light shift and change, and let the world pass by without her.
The Assassin and the Empire – Sarah J Maas