From http://wiki.ghiaccioefuoco.com/view/Rhaegar_Targaryen

561px-House Targaryen crest.PNG

Rhaegar Targaryen

561px-House Targaryen crest.PNG
Rhaegar_Targaryen_by_Valapfia
Rhaegar Targaryen © 2012 Miguel Regodón Harkness
Altri appellativi Principe d’Argento

Il Principe Drago

L’Ultimo Drago

Titolo Principe di Roccia del Drago

Ser

Affiliazione Casa Targaryen
Cultura valyriana
Data e luogo di nascita 259 CA, Sala dell’Estate[1]
Data e luogo di morte 283 CA, Tridente
Moglie Elia Martell

 

 

Il Principe Rhaegar Targaryen è il primogenito di Aerys II e, in quanto erede in linea diretta, Principe di Roccia del Drago. Rhaegar è molto amato dalla gente, ma muore durante la Ribellione di Robert Baratheon, scaturita in parte dal presunto rapimento di Lyanna Stark. Viene ucciso in duello da Robert al Guado dei Rubini del Tridente. Sebbene Robert lo disprezzi, Rhaegar viene ricordato come una tragica ed eroica figura sia dai fedeli Targaryen sia dai ribelli. Infatti, anche Eddard Stark, braccio destro di Robert e fratello di Lyanna, lo ricorda sotto una buona luce.

Indice

 [nascondi

Aspetto e carattere

Il principe Rhaegar è alto e bello, con gli occhi violetto scuro e i capelli argentati dei Targaryen. In molti dicono che il Principe Rhaegar fosse una persona affascinante.[2] Rhaegar è straordinariamente intelligente ed eccelle in ogni cosa. È considerato un musicista di talento e un abile cavaliere. È profondamente influenzato dall’ “ombra di Sala dell’Estate”, luogo dove egli è“nato nel dolore”. È considerato malinconico, a volte.

Molti pensano a Rhaegar con rispetto. Ser Jaime Lannister ricorda ancora le intonazioni metalliche della voce di Rhaegar e pensa che sarebbe stato un buon re.[3] Barristan Selmy, che ha servito tre re, ricorda che Rhaegar sarebbe stato un re migliore dei tre messi insieme. Sua sorella Daenerys Targaryen è spesso paragonata positivamente a lui.

Storia

Gioventù

Il Principe Rhaegar è il primogenito di Re Aerys II e della Regina Rhaella. Nasce nell’anno 259 CA, nello stesso giorno in cui ha luogo la Tragedia di Sala dell’Estate.[4][5] Da bambino, legge ossessivamente, al punto che circolano delle battute riguardo alle sue abitudini. Più avanti, diventa un rinomato guerriero, anche se inizialmente non sembra portato per la vita militare. È motivato ad eccellere in questo campo, apparentemente per via di qualcosa che legge.[6]

All’età di diciassette anni viene nominato cavaliere e la sua reputazione di combattente molto abile e capace cresce distinguendosi positivamente in tutti i tornei, sebbene vi partecipi solo di rado. Si dice infatti che Rhaegar ami la sua arpa più della sua lancia.[6]

Gli piace spesso visitare le rovine della Sala dell’Estate solo con la sua arpa e cantare al suo ritorno canzoni di tale bellezza da ridurre in lacrime le donne. Anche se Rhaegar è spesso cupo, riservato e concentrato sui libri, Cersei Lannister una volta nota che il popolino che acclamava Lord Tywin Lannister il doppio di quanto acclamasse Re Aerys II, ma solo la metà di quanto non facesse con Rhaegar.

Gli scudieri di Rhaegar sono Myles Mooton e Richard Lonmouth, e dopo che li nomina cavalieri rimangono suoi stretti compagni. Anche Lord Jon Connington è un buon amico di Rhaegar, ma il suo più caro e vecchio amico è Ser Arthur Dayne.[7]

Artwork by M.Luisa Giliberti©

Quando Re Aerys non è ancora del tutto folle, manda suo cugino Steffon Baratheon a cercare una moglie per il Principe Rhaegar, in quanto egli non ha sorelle da sposare. La missione di Lord Steffon non dà frutti. Successivamente, Rhaegar sposa la principessa dorniana Elia Martell, con la quale ha due figli: una bambina, Rhaenys[8], e un bambino, Aegon[8].

Elia viene costretta a letto per metà anno dopo aver dato alla luce Rhaenys a causa della sua salute cagionevole e quasi muore partorendo Aegon, dopo il quale i Maestri dicono a Rhaegar che ella non sarà più in grado di avere altri figli.[9] Maestro Aemon, con il quale Rhaegar comunica via messaggi affidati ai corvi, ricorda che Rhaegar crede, erroneamente, che suo figlio Aegon sia il Principe che fu Promesso.[4]

Amore e morte

Durante il Torneo di Harrenhal, Rhaegar Targaryen sembra inarrestabile e sconfigge addirittura Ser Arthur Dayne, la Spada dell’Alba. Prendendo la corona di rose dell’inverno per la Regina d’Amore e di Bellezza, rivela il suo interesse per Lyanna Stark, ignorando sua moglie, la Principessa Elia di Dorne, e posandola in grembo a Lyanna. Un anno dopo, Rhaegar apparentemente rapisce Lyanna, per ragioni sconosciute. Quest’atto scatena la Ribellione di Robert Baratheon, la quale porta alla fine della dinastia Targaryen.

Rhaegar incontra Robert in un guado durante la Battaglia del Tridente, dove i due hanno un combattimento leggendario nel tumultuoso fiume del Tridente. Rhaegar riesce a ferire Robert, ma viene colpito da un devastante colpo del martello da guerra di Robert, che dissemina i rubini incastonati nell’armatura di Rhaegar nel fiume. Mentre Rhaegar giace morto nel fiume, i soldati di entrambe le fazioni cercano i rubini nell’acqua. Il luogo viene successivamente rinominato il Guado dei Rubini.[10]

Sua moglie Elia e almeno uno dei loro figli vengono uccisi da Ser Gregor Clegane e Ser Amory Lorch durante il Sacco di Approdo del Re. Lorch trascina la bambina urlante, Rhaenys, da sotto il letto del padre e la trafigge a morte. Ser Gregor uccide un infante (che molti credono sia Aegon VI, ma che potrebbe essere un bambino del popolo) sbattendo la sua testa contro un muro. Poi, stupra e uccide Elia.

Le circostanze del rapimento di Lyanna da parte di Rhaegar rimangono sconosciute, come la reazione di Lyanna a esso. Gli Stark e Brandon Stark in particolare, lo vedono come un vero rapimento, e Robert Baratheon crede che Rhaegar violentasse Lyanna durante il suo periodo di prigionia. Nonostante ciò, la tradizione Targaryen considera che Rhaegar abbia agito per amore nei confronti di Lyanna. Quando Lyanna viene trovata da suo fratello, Eddard, è nella Torre della Gioia a Dorne dove, sotto comando di Rhaegar, è sorvegliata da tre cavalieri della Guardia Reale. Lyanna muore poco dopo l’arrivo di Eddard e della sconfitta dei cavalieri da parte di quest’ultimo. Si fa promettere qualcosa dal fratello, ma il contenuto della promessa rimane sconosciuto e Eddard apparentemente non condivide mai il segreto di Lyanna con nessuno. Ciò su cui tutti sembrano concordare è che l’incontro tra Rhaegar e Lyanna è fatidico, in quanto porta a un immenso spargimento di sangue. Questo spinge a immaginare una storia alternativa, nella quale Rhaegar non si infatua di Lyanna. Viserys Targaryen biasima la sorella Daenerys per la caduta dei Targaryen, in quanto se lei fosse nata prima, Rhaegar avrebbe potuto sposare lei e non si sarebbe interessato a Lyanna.[6] Ser Kevan Lannister immagine che, se re Aerys II avesse accettato la proposta di Lord Tywin Lannister di far sposare Cersei a Rhaegar, il Principe Drago non sarebbe mai stato attratto da Lyanna.[11]

Dopo la sua morte Rhaegar viene cremato, come di tradizione per i Targaryen.[12]

Eventi Recenti

Il Trono di Spade

Quando Robert Baratheon si riferisce a Rhaegar, lo denigra come mostro e stupratore.

Rhaegar Targaryen by M.Luisa Giliberti©

Quando il seguito reale che viaggia da Grande Inverno ad Approdo del Re raggiunge il Guado dei Rubini, Arya Stark e il suo amico Mycah decidono di cercare nel Tridente i rubini dell’armatura di Rhaegar.[13]

Durante i sogni provocati dalla febbre, Daenerys vede suo fratello Rhaegar su uno stallone nero come la sua armatura. Del fuoco balugina rosso attraverso la stretta apertura del suo elmo. Dany solleva la visiera nera e lucida. La faccia dietro di essa è la propria.

Quando Lord Tywin Lannister discute con suo fratello Kevan e suo figlio Tyrion la tragica situazione delle forze dei Lannister dopo la sconfitta nella Battaglia del Bosco dei Sussurri e gli attacchi a sorpresa negli accampamenti Lannister, Tyrion scherza sul fatto che suo padre dovrebbe trovare conforto nel fatto che il Principe Rhaegar è morto.[14]

Lo Scontro dei Re

Daenerys chiama uno dei suoi draghi appena nati in onore del fratello Rhaegar. Il drago con le scaglie verdi e bronzee è chiamato Rhaegal in onore del suo coraggioso fratello, che morì sui verdi argini del Tridente.

Rhaegar appare nella visione di Daenerys Targaryen nella Casa degli Eterni. Lo si vede parlare alla moglie Elia riguardo a come chiameranno loro figlio (Aegon) e al destino di quest’ultimo. Dice anche che…

Deve essercene un altro, il Drago ha tre teste.

[15]

Nella Casa degli Eterni, Dany vede inoltre la morte di Rhaegar al Guado dei Rubini del Tridente, per mano di Robert Baratheon:

Rubini schizzano via come gocce di sangue dal petto di un principe morente che si accascia nell’acqua, mormorando il nome di una donna.

Tempesta di Spade

The Dragon Prince – by Silvenger©

Mentre è a bordo della nave Balerion, Daenerys dice ad Arstan Barbabianca di sapere poco di Rhaegar. Solo le storie che Viserys le ha raccontato e lui era un bambino quando Rhaegar è morto. Quando gli chiede chi fosse Rhaegar veramente Arstan risponde:

Capace. Questo soprattutto. Determinato, ligio al dovere, concentrato.

Poi, racconta a Dany una storia su Rhaegar:

Da ragazzo, il principe della Roccia del Drago era un vero e proprio topo di biblioteca. Aveva cominciato a leggere talmente in tenera età da dar vita a una storiella faceta: che la regina Rhaella avesse inghiottito alcuni libri e una candela quando Rhaegar era ancora nel suo grembo. Rhaegar non aveva alcun interesse a giocare con gli altri bambini. I maestri della cittadella erano stupefatti dalla sua intelligenza. Per contro, la battuta preferita dei cavalieri di suo padre, re Aerys, era che Baelor il Benedetto era nato una seconda volta. Poi, un giorno, il principe Rhaegar trovò in una pergamena qualcosa che cambiò la sua vita. Nessuno sa cosa, con esattezza, ma, una mattina, il ragazzo apparve all’improvviso nel cortile degli addestramenti mentre i cavalieri indossavano le armature. Si presentò a ser Willem Darry, maestro d’armi della Fortezza Rossa, e disse: “Ho bisogno di un’armatura e di una spada. Sembra che io debba diventare un guerriero”.

Mentre dorme con la sua testa posata sul tronco di un albero-diga, Jaime Lannister ha dei sogni provocati dalla febbre. In parte dei suoi sogni vede cinque dei suoi vecchi fratelli dellaGuardia Reale sotto Aerys II. Oltre a loro, incoronato nella nebbia e nel dolore con i suoi lunghi capelli che gli scendono sulla schiena, cavalca Rhaegar Targaryen, Principe di Roccia del Drago ed erede di diritto del Trono di Spade. Il Principe Rhaegar brucia in una luce fredda, a volte bianca, altre rossa, altre ancora scura. Dice a Jaime:

Avevo lasciato mia moglie e i miei figli nelle tue mani.

Jaime risponde a Rhaegar che non avrebbe mai pensato che Ser Gregor Clegane potesse far loro del male.[16]

Il Banchetto dei Corvi

Mentre veglia sul catafalco funerario del padre, Jaime pensa al giorno in cui ha detto addio a Rhaegar, nel giardino della Fortezza Rossa. Il principe indossava la sua armatura nera come la notte, con il disegno del drago a tre teste ricavato dai rubini incastonati sul suo pettorale. Jaime supplica di poterlo accompagnare ma Rhaegar rifiuta, dicendo a Jaime che Aerys ha paura di suo padre, Tywin Lannister, più di quanta Rhaegar ne abbia del cugino Robert Baratheon. Vuole Jaime vicino al padre così che Tywin non possa fargli del male. Rhaegar afferma che non osa togliere ad Aerys questo sostegno in un tale momento. Quando Jaime obietta, Rhaegar mette una mano sulla spalla del giovane Jaime e gli dice:

Quando questa battaglia sarà conclusa, intendo convocare il concilio ristretto. Molte cose cambieranno. Era mia intenzione farlo molto tempo fa ma… be’, è inutile rimpiangere strade mai imboccate. Parleremo al mio ritorno.

Queste sono le ultime parole che Rhaegar Targaryen dice a Jaime. Fuori dai cancelli un esercito si era riunito, mentre un altro stava discendendo lungo il Tridente. Quindi il Principe di Roccia del Drago monta sul cavallo, indossa il suo elmo nero e cavalca verso il suo destino.[3]

Cersei Lannister ricorda Rhaegar al torneo che si era tenuto a Castel Granito. È già innamorata di lui quando questo le si presenta.

La prima volta che finalmente era riuscita a vedere il principe in carne e ossa aveva dieci anni, in occasione del torneo che suo padre aveva organizzato per dare il benvenuto a re Aerys nella parte occidentale del regno. Gli spalti per gli spettacoli erano stati eretti sotto le mura di Lannisport e le acclamazioni del popolino erano riecheggiate per tutto Castel Granito come un rombo di tuono. “Acclamarono mio padre con una veemenza doppia rispetto a quella che riservarono al re” ricordò “eppure fu soltanto la metà di quella che venne tributata al principe Rhaegar.”All’epoca Rhaegar aveva solo diciassette anni, e aveva appena ricevuto l’investitura a cavaliere. Indossava un’armatura nera sopra una cotta di maglia dorata, mentre avanzava al piccolo galoppo verso la lizza. Dal suo elmo ondeggiavano lunghe strisce di seta rossa, oro e arancione simili a fiamme. Due degli zii di Cersei caddero davanti alla lancia del principe, così come una decina dei migliori giostratori di suo padre, il fiore guerriero dell’Occidente. Quella sera il principe suonò l’arpa e la fece piangere. Quando gli era stata presentata, Cersei rischiò quasi di annegare nei suoi malinconici occhi viola. “Lo hanno fatto soffrire” ricordò di avere pensato “ma quando saremo sposati io guarirò le sue ferite.” Vicino a Rhaegar, perfino l’attraente Jaime pareva un ragazzino maldestro.

[17]

Viene rivelato che ad un certo punto durante la Ribellione di Robert Baratheon, Rhaegar non può essere localizzato. Quando Owen Merryweather fallisce nel contenere la ribellione e non si riesce a trovare Rhaegar, re Aerys sceglie la migliore alternativa a sua disposizione ed eleva Jon Connington a Primo Cavaliere del Re.[18]

La Danza dei Draghi

Daenerys chiede a Ser Barristan Selmy di dirle se suo fratello Rhaegar si è sposato per amore o per dovere, dato che lui era presente al suo matrimonio. Ser Barristan esita qualche istante, poi risponde così:

La principessa Elia di Dorne era una brava donna, vostra grazia. Cortese e intelligente, con un cuore gentile e di notevole arguzia. So che il Principe provava una grande simpatia per lei.

Dany pensa tra sé che simpatia è una parola che la dice lunga.[19]

Durante la processione del suo matrimonio, Daenerys si guarda intorno, sperando segretamente che il suo amato Daario arrivi e la porti via, come Rhaegar aveva fatto con la sua ragazza del nord. Ma, dentro di sé, la regina sa che questa è una follia.[20]

Quando Jon Connington discute il problema della fiducia con Griff il Giovane, lo avverte di non diventare troppo sospettoso, poiché la diffidenza può avvelenare e far diventare una persona amara e paurosa. Tra sé, pensa:

Re Aerys era uno così. Alla fine, perfino Rhaegar l’aveva capito.

[21]

Quando il Principe Aegon Targaryen dice a Jon Connington che gli piace il suo castello, il Posatoio del Grifone, Jon, improvvisamente, ricorda le parole che Rhaegar gli disse e il suo aspetto quando era in piedi sul tetto della torre est, la più alta del bastione:

Le terre di tuo padre sono magnifiche, aveva detto Rhaegar. I suoi capelli argento ondeggiavano al vento e i suoi occhi erano di un viola profondo, più scuri di quelli di questo ragazzo.

Citazioni su Rhaegar

Ogni notte lo uccido di nuovo. Mille morti, diecimila morti sono niente al confronto di quello che meritava.[22]
Robert Baratheon
E Rhaegar… quante volte pendi che l’abbia stuprata, tua sorella? Quante centinaia di volte? […] Li ucciderò, Stark, tutti. Scompariranno dalla faccia della terra come i loro draghi e io piscerò sulle loro tombe.[23]
Robert Baratheon
Tu ricevesti una ferita durante il tuo duello con Rhaegar. Così, quando l’armata Targaryen cominciò a ritirarsi, tu fosti costretto a lasciare a me l’inseguimento. I resti dell’esercito di Rhaegar fuggirono verso Approdo del Re e noi andammo loro dietro. Aerys il Folle si era asserragliato nella Fortezza Rossa assieme a svariate migliaia di lealisti e io ero sicuro di trovarmi di fronte alle porte della città sprangate e a un sanguinoso assedio.[23]
Eddard Stark a Robert
Il Principe Rhaegar amava la sua lady Lyanna, e migliaia di uomini morirono per questo.[24]
Barristan Selmy
Rhaegar ha combattuto con valore, Rhaegar ha combattuto con nobiltà, Rhaegar ha combattuto con onore. E Rhaegar è morto.
Jorah Mormont

Famiglia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s